domenica 22 gennaio 2017

Il tempo

Con il nuovo anno, generalmente, si pianificano nuovi progetti, sogni da realizzare e mete da raggiungere. Io, invece, con il nuovo anno ho deciso di dedicare il tempo....al tempo. Mi spiego meglio, ci provo. Fino ad ora ho cercato di sfruttare ogni momento della mia vita e il mio motto è da sempre stato "chi ha tempo, non aspetti tempo!", perché, secondo il mio parere, la vita deve essere vissuta a fondo e ogni minuto, secondo, deve essere impiegato per fare qualcosa di importante per noi stessi. Ma, in questo momento, ho voglia di camminare e non di correre, di lasciare che le cose vadano come devono andare. Forse questa considerazione l'ho raggiunta ora, ora che ho compiuto i mie quarantatreanni! Ora che penso che forse, tutto sommato, non ero fatta per lavorare dietro ad una scrivania, nascosta dietro ad un computer, al caldo d'inverno e al fresco d'estate...ma che il mio posto era la strada, la gente con la quale mi scontro tutti i giorni, coloro che chiedono il mio aiuto e alla fine mi ringraziano e quelli che, invece, avrebbero voluto cambiare strada e non incontrarmi mai. Ho imparato a conoscere la gente al di fuori delle apparenze, a sopportare la stanchezza, a restare sveglia tutta la notte, ad adattarmi alle situazioni. Ho capito che ci sono cose che non possiamo cambiare, scelte che non possiamo fare, decisioni che non possiamo prendere, vite che ci vengono incontro e che non possiamo aiutare. Ho capito che, a volte, bisogna fermarsi e lasciarsi trasportare. Con tutto ciò, non voglio dire che mi lascerò sopraffare dagli eventi, che smetterò di fare quello che mi piace, di emozionarmi di fronte alla vita...ma sono cambiati i ritmi, il tempo che scandisce la mia vita.

E, infatti, continuo a svegliarmi presto, quando posso, quando ancora Martina dorme, e a ricavarmi piccoli spazi della giornata per ritrovarmi, nuovamente, seduta alla scrivania con carta, colla e forbici in mano. Mi piace dedicarmi a nuove creazioni, aspettare che quello che ho in mente, piano piano, prende forma.

La scorsa settimana ho preparato questa card per Barbara, per il battesimo di una bimba di nome Irene.
















Nessun commento:

Posta un commento